Comunicazione per i fornitori

Si comunica che, ai sensi della Legge del 24 dicembre 2007, n. 244, art. 1 commi da 209 a 214, come modificata dalla lettera a) del comma 13-duodecies dell’art. 10 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 nel testo integrato dalla Legge di conversione 22 dicembre 2011 n. 214 è stato introdotto l’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione che entra in vigore a partire dal 6 giugno 2014.
I fornitori della scrivente istituzione scolastica da tale data sono tenuti ad emettere fatture esclusivamente in modalità elettronica, avendo cura di indicare il codice I.P.A.www.indicepa.gov.it – codice univoco dell’ufficio UF91ZM.
Il decreto 3 aprile 2013, n. 55, del Ministro dell’economia e delle finanze, entrato in vigore il 6 giugno 2013, detta le specifiche tecniche per la corretta compilazione delle fatture elettroniche, reperibili sul sito www.fatturapa.gov.it. Si precisa che eventuali fatture ricevute dopo tale data in formato non elettronico dovranno essere restituite in quanto emesse in violazione di legge. Il canale trasmissivo per la trasmissione delle fatture elettroniche – SIDI, Sistema Informativo del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca – sarà attivato il 6 giugno p.v.
Si rammenta, inoltre, che a decorrere dal 6 settembre 2014 la scrivente istituzione scolastica è obbligata a rifiutare le fatture emesse con altre modalità, anche se predisposte antecedentemente al 6 giugno 2014.
Si rende noto che il mercato elettronico delle Pubbliche Amministrazioni (MEPA), nel portale degli Acquisti in Rete del MEF curato dalla Consip – www.acquistinretepa.it – ha messo a disposizione dei fornitori registrati, in via non onerosa, i servizi e le procedure informatiche per la generazione e gestione delle fatture elettroniche.
Si ribadisce, infine, che i fornitori sono tenuti ad inserire, all’interno delle fatture elettroniche, anche il CIG (ed eventualmente il CUP), come indicato dalla stazione appaltante in fase di ordinazione della spesa.

Il D.S.G.A.
Dott.ssa M.A. Maccotta

Forme di tutela e protezione nei confronti dei minori

L’Ufficio Scolastico Regionale comunica che il 26 e 27 marzo 2014, presso la Sala Congressi del THOTEL, a Cagliari, si terranno le sessioni del Modulo di formazione integrata «Forme di tutela e protezione nei confronti dei minori».

I docenti ed i genitori che hanno già partecipato ai moduli formativi realizzati ad ottobre e novembre 2013 sono cortesemente invitate a partecipare.

Scarica il programma completo.

Non troviamo parole

lily-bwLa morte di Anna Laura è indicibile: non possiamo parlare di una tragedia così grande e che ci lascia devastati. Possiamo parlare di lei, del suo dolce cuore, del suo sorriso, di una ragazza affettuosa che nei suoi 16 anni aveva già provato il dolore (il dolore che non può essere detto) ma che, pensavamo, sarebbe andata avanti. Pensavamo. Lo speravamo. Ieri, purtroppo, Anna Laura ci ha lasciato e desolazione e dolore e tristezza e forse anche rabbia ci hanno travolto.
Siamo tutti più soli oggi.
Ci mancherai Anna Laura ma non smetteremo mai di pensare a te piccolo angelo.
Con tutto il nostro affetto.

In ricordo di Laura

fioreIn questi giorni ricordiamo un evento molto triste per la nostra scuola. Un mese fa, esattamente il 30 dicembre, ci ha lasciato la nostra carissima amica e collega Laura Tiddia. Una tragica scomparsa, inaspettata e imprevedibile: possiamo cercare di accettarla perché causata da una patologia ma non possiamo fare a meno di sentire tutta la tristezza e il dolore perché ci ha lasciato una bravissima docente, una carissima collega, seria e coscienziosa, entusiasta del suo lavoro, sempre pronta a collaborare e a prodigarsi in ogni modo per valorizzare i suoi studenti e le attività della scuola.
Conserveremo sempre in noi il suo ricordo con tanto affetto.

Grazie Franco

Vogliamo ricordarti com’eri… sei stato un docente attento e sensibile, geniale e creativo, hai saputo infondere nei tuoi tanti studenti passione per l’arte della cucina e per l’arte e la cultura in generale. I progetti più innovativi e fantasiosi, ma anche più attenti al mondo e ai suoi cambiamenti, hanno la tua firma: Chef-Decoratore, Chef della Cucina Multietnica, Cibo e Cinema, Gli AnarcoGastronauti… e sono talmente tanti che non riusciamo a nominarli tutti.
FrancoMa sei stato anche un collega gentile, appassionato nella difesa dei lavoratori, sempre pronto a combattere per la difesa dei diritti civili.
Non eri solo questo: scenografo, bravissimo ballerino, coreografo e regista: tutti ci ricordiamo il bellissimo spettacolo “La Caduta” nel quale, con la tua danza davi voce a tutti i morti sul lavoro e denunciavi, ancora una volta in prima linea, il triste fenomeno delle morti bianche. E poi ancora, in un passato più recente, la tua passione per il tango e il tuo essere artista di strada perché la bellezza, ancora una volta, arrivasse a tutti.
Non concepivi barriere, non volevi steccati e osteggiavi chiunque cercasse di avere privilegi, forte del suo “potere” e del suo ruolo; ma eri anche fragile e per questo riuscivi ad essere in sintonia con i più deboli. Sei stato con noi tanti anni, amico, collega e compagno di strada e la nostra scuola ha avuto il privilegio di essere coinvolta nelle tue tante iniziative ed essere protagonista grazie a te.
Pensavamo che avresti continuato a creare, a ballare, ad amare… hai deciso di no e oggi ci sentiamo smarriti sapendo che non ci sarà più modo di incontrarti, di parlare con te, di bisticciare magari.
Hai avuto una vita intensa e non sempre facile. Adesso riposati.
Grazie.

Ciao Franco

Ciao Clint

Il giorno 1 gennaio 2014 il nostro Clint (Clint Gindell Medina Ilagan) ci ha lasciato.
Speravamo di poterlo riavere con noi, nella sua classe 2^E, e proprio per questo avevamo già iniziato il progetto di “scuola-ospedale” che gli avrebbe permesso di seguire le lezioni e di essere promosso alla classe terza.
Clint era un alunno serio e responsabile, sicuramente il più meritevole considerando che, pur arrivando da un altro paese e avendo un’altra cultura e un’altra lingua, era comunque riuscito a raggiungere eccellenti risultati.
Siamo addolorati e vicini alla sua famiglia.

Non dimenticheremo mai il tuo sorriso…
Ciao Clint

Manutenzione

Si comunica che effettuare la manutenzione del pavimento l’ufficio didattica resterà chiuso il giorno venerdì 10 gennaio, mentre il laboratorio di Ricevimento Ala A resterà chiuso nei giorni lunedì 13 e martedì 14 gennaio.

Raccolta fondi per le vittime dell’alluvione in Sardegna

La Consulta Studentesca della Provincia di Cagliari, per il tramite dei suoi rappresentanti nel nostro Istituto Samuele Serri e Raimondo Ledda di IIIG, esprime profonda solidarietà e cordoglio per gli studenti e la popolazione della Sardegna colpiti dai tragici eventi conseguenti l’alluvione dei giorni scorsi. In considerazione degli appelli di aiuto pervenuti in particolare dal Nord dell’Isola e dall’Oristanese, la Commissione Volontariato della Consulta Studentesca ha deciso di dare il suo contributo per la raccolta di fondi, per sostenere le azioni messe in atto da CVS Sardegna Solidale, alla quale si associano: Libera Associazioni nomi e numeri contro le mafie e il Co.Ge Sardegna.

Coloro che volessero liberamente aderire all’iniziativa possono effettuare i propri versamenti utilizzando le coordinate sotto indicate dedicate all’iniziativa:
• IBAN: IT45 L033 5901 6001 0000 0078 039 (gestito da CVS Sardegna Solidale)
• Causale: Emergenza Sardegna 2013
Maggiori informazioni sono reperibili sul web a questo link:
http://www.sardegnasolidale.it/notizie/la-solidarieta-della-sardegna-e-per-la-sardegna-1.15935

La generosità e la sensibilità dimostrata da questo Istituto nell’ambito di passate iniziative di solidarietà, potrebbe anche in questo caso portare un significativo aiuto verso i nostri corregionali in difficoltà e, per quanto potrete e vorrete fare, esprimo anticipatamente la più profonda gratitudine.

Il Dirigente Scolastico
Prof. Giorgio Pibiri

Bentornata!

L’Istituto Alberghiero «Antonio Gramsci» gioisce con i familiari per la liberazione di Rossella Urru, esempio di coraggio e generosità: ci ha dimostrato che solidarietà e amore rendono il mondo più bello!

Grazie Rossella! Da tutti noi!

Gramsci e le parole per dirlo

Praticamente Leopardi viveva, cioè si sentiva perché la sua famiglia era stretta di soldi, e poi si spostava a Firenze a Roma cioè praticamente cercava di fuggire da quel posto ristretto e stressante fino a Napoli. ALT. Eppure lo avevo specificato a inizio anno, la letteratura non è la pappardella sulla vita e le opere  di un autore, ridotta ai minimi termini, recitata con tono incolore e intercalata da venti cioè e dieci praticamente. Continue reading

NO alla violenza

L’Istituto Professionale Alberghiero “Antonio Gramsci” condanna il vile attentato compiuto a Brindisi e si stringe con affetto alla famiglia della studentessa uccisa e a tutto il personale dell’Istituto ”F. Morvillo Falcone”.
Diciamo “NO” alla violenza. Diciamo ”NO” alla morte.

Linee guida per istituti professionali

Il ministro Profumo ha firmato le direttive che definiscono le Linee Guida per il secondo biennio e il quinto anno degli istituti tecnici e professionali. Le direttive trasmettono il documento tecnico con le linee guida le schede relative alle singole discipline.
Scarica le linee guida (Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera)

Seminario all’Exmà di Cagliari

Mercoledi 11 aprile 2012 dalle 9,00 alle 17,00 la Cooperativa Passaparola organizza presso l’Exma’ di Cagliari, un seminario intitolato “Dall’integrazione sociale all’inclusione sociale della disabilità: il progetto di vita” con la partecipazione del Prof. Dario Ianes dell’Università di Bolzano e fondatore del Centro Studi Erickson di Trento. È rivolto alle professioni sociali, ai dirigenti scolastici, insegnanti di sostegno e curricolari, Amministratori pubblici e imprenditori. L’appuntamento vuole essere, data la varietà delle professionalità coinvolte e stavolta estesa anche al mondo del lavoro e dell’impresa, un’ interessante occasione per riflettere e disegnare percorsi di inclusione sociale cercando di farci approdare – specie nella seconda parte- a veri e propri accordi e idee-progetto di inclusione sociale.
Dato il limitato numero di posti disponibili, la partecipazione, gratuita, è subordinata alla compilazione e reinvio entro il 3 aprile della scheda allegata.

Seminario di formazione per docenti di francese

Il 23 febbraio 2012 si è svolto in istituto un seminario di formazione per docenti di francese della provincia di Cagliari e Oristano organizzato dall’Alliance Française di Cagliari. Hanno partecipato all’organizzazione della manifestazione gli allievi della 4K e 1C per l’accoglienza, della 3D per il servizio in sala, della 3 E in cucina e della 3M per il servizio bar coordinati dai Prof. Napolitano, Contu, Sicurello e Riccardi.

Un dolore pubblico e privato

Sono trascorsi tre anni  da quando Roberta, in silenzio e con la discrezione che la distingueva, ci ha lasciato.

Ho i ricordi dei momenti di dolore “pubblico” condiviso con le molte persone che l’avevano conosciuta e  stimata, e amata, quel dolore che poi inevitabilmente si è attenuato col tempo,  sfumato  nella quotidianità.

Ho i ricordi dei momenti  del dolore “privato”, io che l’ho conosciuta e col tempo stimata e amata, certo il dolore di non averla più vicina, di non poter condividere idee e pensieri, di non poter viaggiare insieme, e magari discutere delle nostre diverse opinioni politiche davanti ad una tazza di cioccolata calda. Ma quel dolore  è soprattutto in un pensiero che mi porto dentro da tre anni. Continue reading

I docenti del Gramsci in lotta per il serale

Il Collegio dei docenti dell’I.P.S.A.R. “A.GRAMSCI”, riunitosi in data 14 giugno 2011, apprende con sbigottimento la notizia della soppressione di tre classi su quattro del corso serale, probabile preludio alla cancellazione dello stesso servizio offerto da diversi anni dal nostro Istituto a tutto il territorio.
Sessantanove studenti, già iscritti al prossimo anno scolastico, non vedranno riconosciuto il diritto a proseguire il percorso già intrapreso e perseguito con risultati spesso eccellenti.
Tale corso rappresenta una ricchezza e un’opportunità per tutto il territorio, in quanto permette la formazione di adulti che hanno necessità di una riqualificazione e il recupero di altri giovani privi di un titolo di studio, e che spesso non hanno altre opportunità formative. Per di più costituisce un valido presidio contro la disoccupazione in quanto offre un titolo di studio apprezzato e richiesto dal mercato del lavoro in una Sardegna a forte vocazione turistica che è sempre più orientata a fornire un’offerta di alto livello e che ben si coniuga con la professionalità che gli studenti possono raggiungere nel nostro Istituto.
Questa decisione costituisce un attacco alla scuola pubblica e al diritto all’istruzione, garantito dalla Costituzione; la risoluzione, inoltre, taglia cattedre con la conseguente perdita di posti di lavoro di docenti e di personale A.T.A.
Il Collegio dei docenti, all’unanimità, chiede di rivedere tale decisione e annuncia che prenderà tutte le misure necessarie per dare rilievo alla lotta che intende portare avanti.

Firmato
Il Collegio dei Docenti dell’I.P.S.A.R “A. Gramsci”

PS: è veramente paradossale che l’immagine in evidenza sia presente in un portale curato dal MIUR!! Forse dovrebbero ricordarsene.