Questionario ex alunni

Cari ex studenti dell’Alberghiero “Gramsci” di Monserrato, alla vigilia del ventesimo compleanno della nostra scuola, abbiamo pensato di monitorare le esperienze e i traguardi raggiunti da ciascuno di voi, non certo per pura curiosità ma per due motivi strettamente collegati.

  • Cerchiamo, per la prima volta, di definire esattamente ciò che il nostro istituto ha rappresentato per voi, cosa vi ha dato in termini di esperienza di vita, educativa e professionale;
  • Cerchiamo, col vostro prezioso contributo, di migliorarci.

A seguire troverete un agile questionario (dovrete solo mettere delle crocette), vi preghiamo di compilarlo il prima possibile in modo da poterci consentire di metterci a lavoro da subito!

Grazie a tutti della collaborazione!

 
Powered by ARForms   (Unlicensed)

Un saluto da Mattia

mattiaCiao sono Mattia Tatti, ormai mi sono diplomato da 5 mesi in questa scuola che è stata casa mia per 5 lunghi anni, e mi ha insegnato davvero tanto. Ho vissuto questi cinque anni da Dio, benissimo, ringrazio tutti i professori che mi sono stati vicini e che tutt’ora sento. Docenti d’oro, per ogni cosa presenti. Mi mancano tutti li dentro, ma come si sa, dopo che ti diplomi, inizia una nuova vita. Una vita da maturo e poi.. il lavoro… Nuove esperienze. Ciò che dico sempre a tutti i miei conoscenti ed amici: ”Diplomatevi è importante, per un futuro” anche se purtroppo oggi in quest’Italia disagiata per noi neo-maturandi.. per noi giovani non c’è più spazio, non per scoraggiare le persone, ma credetemi l’unico e maturare nuove esperienze fuori da qui. Ciò che ho imparato a scuola, fuori sta servendo davvero tanto, tutt’ora mi ricordo davvero tanto di ciò che ho studiato. Gli anni più belli in assoluto sono stati la Terza (Anno di Qualifica) e la Quinta (Esame di maturità) ho vissuto in particolar modo l’esame di maturità molto bene, anche se è stato un grande periodo di stress, ora ho in mano un titolo che tanto desideravo e ne sono fiero. Ho in mano il mio orgoglio di non essermi mai fermato e di aver continuato fino alla fine. Seguite il mio esempio, vedrete quante soddisfazioni ragazzi! Buon Anno a tutti voi.
Un Saluto particolare alle mie amiche nonche compagne di classe: Betty, Cristina e Cherry ed a tutti i compagni della mia 5D (2014/2015) ed a tutti i prof: Marceddu, Contu, Vacca, Abate, Scotto, Pirino, Meloni, Frau, Palmisano, Cambuli
Ed un grandissimo ed immenso Saluto e un grande GRAZIE alla Sanna.

Alessandro, ristoratore Down: «Così ho realizzato un sogno»

Alessandro Batzella, 28 anni, è diplomato all'istituto Alberghiero di Monserrato e adesso dirige le operazioni nella sala dell'“Antica locanda”, aperta insieme ai genitori

Alessandro Batzella, 28 anni, è diplomato all’istituto Alberghiero di Monserrato e adesso dirige le operazioni nella sala dell’“Antica locanda”, aperta insieme ai genitori

San Sperate. L’unico vezzo che si permette sono gli occhiali: montatura rossa e stanghette blu. Per il resto, è impeccabile. Alessandro Batzella ha già preso confidenza col suo nuovo lavoro: cameriere. La gavetta inevitabile per maturare esperienze e capacità professionali visto che l’ Antica locanda diventerà il suo lavoro, la sua vita.
Alessandro è un ragazzo Down di 28 anni diplomato all’Alberghiero di Monserrato. Studio e impegno. Immensa passione. «Ha bisogno d’altro signore, ha gradito gli gnocchetti?».
IN SALA Si muove sicuro, tra i tavoli, impeccabile nella sua divisa. Camicia candida, gilet e calzoni neri. Gentile e attento ai clienti. Nel giorno dell’inaugurazione conosce tutti i commensali. O quasi. Ha accolto i clienti davanti all’ingresso e poi ha mostrato i tavoli dove sedersi. Per lui si è aperto il mondo del lavoro grazie a mamma Anna e papà Giosuè. Sono stati loro a pensare di aprire l’attività per il figlio. «Io e mio padre siamo soci», spiega Alessandro, «sapendo che a me piace molto lavorare in sala hanno deciso di aprire l’Antica locanda». Alessandro ha già fatto qualche esperienza nel mondo della ristorazione: «Ho seguito uno stage in un bar di Pula e anche in un McDonald’s a Cagliari. Ho imparato a fare il caffè e preparare insalate, ora invece lavoro in sala. Mi piace molto». È veloce tra una portata e l’altra. Ritira i piatti e serve le nuove portate. Non si ferma, va avanti e indietro tra la cucina e la sala, puntuale, preciso. «Gradite altri ravioli?» chiede ai clienti. «é tutto a posto?».
CUCINA SARDA L’“Antica locanda” è stata inaugurata sabato notte ma l’attività partirà a pieno ritmo da venerdì 24. Si mangeranno solo prodotti isolani: pane, salumi e formaggi di Nurri. Pasta fresca e prodotti biologici. I dolci rigorosamente di San Sperate. «Nel 2012 abbiamo organizzato in questo locale una cena di beneficenza, e dopo tre anni siamo riusciti ad aprire l’attività» spiega la madre di Alessandro, Anna Mulas, 69 anni, pensionata. «Era nostra intenzione trovare lavoro per nostro figlio. Ha studiato all’alberghiero perché gli piaceva e voleva continuare nel mondo della ristorazione. Da venerdì ‘attività rimarrà sempre aperta. Con lui lavoreranno una cuoca e un altro cameriere, daremo una mano anche io e mio marito». Alessandro è molto bravo anche nell’uso della tecnologia, per prendere le comande potrà usare il palmare. «Ha già preso gli ordini usando la carta e la penna» ha detto mamma Anna, «ma abbiamo pensato di fargli usare il palmare».
Alessandro sorride: ce l’ha fatta ed è un esempio per tutti i ragazzi speciali che cercano lavoro. Maura Pibiri

Chi si ricorda di Costantino Campus

Ciao a tutti sono Costantino Campus non credo ci sia ancora qualcuno dei miei tempi oramai sono passati 6 anni dall’anno del mio diploma, però ho un ricordo fantastico dell’istituto e di tutta la gente che ho conosciuto.
Certo purtroppo non ho continuato nel ramo che ho scelto (sala bar) ma è stata una bellissima esperienza perchè mi ha fato crescere come persona, ho dedicato alcuni anni a lavorare nei bar o ristoranti, sino a quando 2 anni fa mi sono rimesso in gioco nello studio, e come vedete dalla foto sono al secondo anno del corso di infermieristica alla cittadella universitaria… speriamo che me la cavi!!!!
Un ringraziamento di cuore va ai miei ex proff molti dei quali indelebili… Mannai (lo sà) Gulleri, Esposito, Costantino, la proff Pruner.. etc. Un saluto anche a tutti i miei ex compagni ciaoooooo.

Un anno da … «leoni»

leoniSì, stiamo parlando dei LEONI, la squadra che nell’anno scolastico 2001-02 vinse tutte le partite e il campionato scolastico di calcio a 5 dell’IPSSAR “Antonio Gramsci”, surclassando squadre composte da bravissimi alunni e altrettanto forti docenti.
Il torneo fu organizzato durante l’anno scolastico grazie al supporto degli insegnanti di Educazione Fisica e si svolse in ore pomeridiane. Quella che narriamo è la storia di sei insegnanti (tre campani, due siciliani e un sardo) che si conobbero in quella che nel lontano 1997 era ancora la sede staccata di Monserrato dell’Istituto “Azuni” di Cagliari.
E chi l’avrebbe mai detto che da quell’incontro sarebbe nata un’amicizia talmente forte, fatta di grande rispetto reciproco e di sfottò, tali da poter forgiare una squadra di calcetto? Tutto questo merita di essere ricordato e di trovare uno spazio nell’Angolo dell’ex di questo sito.
Formazione:
SAVERIO MARIGLIANO: per gli amici Saveeeeeè, portiere; il suo motto: “ma scusa e dimmi ‘na cosa”. Una saracinesca, diede grande sicurezza con le sue importanti parate.
ANTONINO PENNISI : detto Nino, per gli amici Super, difensore. Un autentico muro di difesa che seppe contrastare, con la grinta che lo contraddistingueva, gli attacchi degli avversari, facendo pure qualche bel gol.
FRANCESCO SCOTTO DI MARRAZZO: detto Uscott, per gli amici Franchitiello, punto di riferimento della squadra, Capitano. Si dice che le partite si vincono e si perdono a centrocampo:bene, se la squadra dei LEONI vinse tutte le partite un motivo ci fu. Una forza d’urto, unita a grande tecnica e potenza di tiro, ne fecero un pilastro della squadra.
MAURO PIRAS: l’unico sardo, “lo straniero”, centrocampista. Con la sua tecnica, la sua classe e la sua esperienza (era anche il meno giovane!) contribuì in maniera eccellente a portare alla vittoria la squadra (da ricordare il bel gol nella finale).
COSTANTINO ESPOSITO: per gli amici “u squalu”, attaccante, il grande bomber che ogni squadra vorrebbe. A parte i gol di rarissima fattura, si ricordano bene i suoi dribbling ubriacanti che facevano impazzire le difese avversarie. E ancora grande tecnica e senso della posizione.
GINO GILOMMO MUSTACCHIA: per gli amici “giggino”, altro grande attaccante di razza, molto tecnico, veloce e con un gran colpo di testa, fece arrabbiare parecchi portieri.
I continentali, dopo esser rientrati alle loro terre d’origine, dove insegnano, continuano a calcare i campetti, pur con qualche chiletto in più; il sardo, che insegna ancora all’alberghiero, ha appeso le scarpette al chiodo.
Questi furono i “Leoni”, che vi salutano con affetto.

Maria Sciola

Ciao a tutti!
eh si, qualcuno si ricorderà di me… Sono Maria Sciola, qualificata nel 2006 presso il vostro istituto!
Dopo essermi diplomata, sempre in un’istituto professionale vicino a Bologna e le già diverse esperienze nel settore del ricevimento in alberghi stagionali come il Cala Caterina e il Timi Ama (presso Villasimius), decisi di trasferirmi a Londra dove ho studiato l’inglese, lavorato come baby sitter e vissuto un’esperienza straordinaria!! Da qualche mese son tornata in Sardegna e ho la fortuna di lavorare come hostess di terra presso la nuova sala VIP della Meridiana, all’aereoporto di Elmas… Continue reading

Rossella da Belluno

Sono Rossella un’ex alunna della scuola diplomata durante l’anno scolastico 04/05 e mi fa piacere vedere questo bello ed interessante sito. Ormai trasferita nelle dolomiti bellunesi per motivi di lavoro volevo fare i miei più sinceri auguri di buon anno ed un affettuoso ringraziamento a tutti coloro che mi hanno permesso di conseguire il diploma come operatrice turistica anche se purtroppo all’età di 24 anni non mi hanno ancora dato l’opportunità di lavorare nel settore in cui ho studiato per 5 anni. Buon lavoro a tutti! Ciao

Saluti da Antonio Cois

Ciao.. sono Antonio Cois, volevo ringraziare tutti i miei prof di 5 superiore. Mi sono diplomato nel 2005. In particolare la prof Basciu di italiano, Angioni di diritto, Murtas di ristorazione, Farci di inglese, Squarzoni di tedesco, Marcello di alimentazione, Lai di educazione fisica. Insomma tutti. Un grazie particolare va però ha un grande prof, mi a fatto veramente da insegnante e padre. Il prof di cucina Carmelo Ritondale. Vorrei tanto rincontrarlo. Però non insegna piu a Monserrato.

Alessandro Taras & Co.

Ciao a tutti… Come va?
IngrandisciVi scrivo per dare anch’io un piccolo contributo all’angolo dell’ex…ma lo faccio in veste multipla data la quantita di ex-allievi che formano e hanno formato il gruppo di lavoro… Jolao, Vania, Piero Piroddi, Nicola Serra, Nicola Cabras, Gianluca Galasso, Caterina Lai, Renato Ruggeri, Paolo Pinna, Albert Cella, Tommaso Cozzolino, ecc.. Ho cercato di ricreare su facebook un gruppo di allievi (Vecchie Glorie)… passate a curiosare… AlberghieroMonserratoHighSchool.

Un saluto e un abbraccio a tutti i prof. del nostro cammino….. A presto…
Alessandro Taras

Ingrandisci Ingrandisci Ingrandisci Ingrandisci

Laura: una “vecchia alunna”

Ciao a tutti sn laura!!! eh eh eh mi sa ke poca gente mi riconoscerà! io faccio parte degli allievi preistorici dell’istituto quando ancora si chiamava Azuni e sopratutto quando ancora nn si avevano tutte le attrezzature disponibili, lo stabile era mezzo costruito e x arrivare a scuola ci impiegavamo un eternità xkè il pullman ci mollava lontanissimo!!!
io mi sono diplomata nel lontano 2002 e della scuola ho un bel ricordo, sicuramente si ha l’opportunità di fare esperienze diverse rispetto gli altri istituti!!!
vorrei dire al prof riccardi ke col passare del tempo sn diventata + docile!!! eh eh
cmq saluto anke gli altri prof ke dovessero riconoscermi….
a presto!!

Un saluto da Elisa

agueciUn saluto a tutti i ragazzi e i docenti dell’istituto… sono Elisa Agueci, sono un’ex studentessa del “Gramsci” diplomata nel 2005.
Bellissima la trovata di far partecipare anche gli EX alla vita della scuola, davvero complimenti!!!
Che dirvi? io purtroppo non ho avuto la fortuna di spendere il mio diploma nel settore che da sempre ho sognato, ovvero il ricevimento, e soprattutto non ho avuto la fortuna di trovar lavoro nella nostra bellissima terra.. Sono partita nel 2006 per amore e ora Mi trovo in friuli,a pordenone, e lavoro in un super mercato come impiegata. Mi trovo decisamente bene anche se la speranza è sempre quella di tornare a casa, la Sardegna è uno spettacolo, è un universo totalmente diverso da dove mi trovo io a partire dall’aria, dai colori, dalla cucina, dai sorrisi delle persone e cosi via… Continue reading

Notizie da Enrico Corda

Ciao a tutti,
mi chiamo Enrico Corda, sono un ex allievo dell’istituto Gramsci, che fine ho fatto?
Da circa 2 anni lavoro per un’importante realtà del settore ricettivo in Sardegna, esattamente al THotel di Cagliari, quello che per molti anni ha rappresentato un ecomostro per la Città tanto è vero che per via della sua dimensione e struttura somigliante ad un lapis è stato denominato “il matitone”, che in origine avrebbe dovuto ospitare gli uffici territoriali del colosso delle telecomunicazioni della Telecom.
Torniamo a noi… in questa struttura faccio parte della brigata di Sala. Assicuro che si cresce tantissimo, giorno dopo giorno e non può che essere un piacere e un incoraggiamento per il futuro. Ne approfitto per salutare chi mi accompagnò durante il mio percorso formativo, la Prof.ssa Pruner, Pia, Lai T., Lai E., Tronci M.R., Masala, Ribichesu, per non dimenticare tutti quelli che ora non sto qui a citare perché non ricordo di preciso che spero non me ne vogliano… perché anche loro sono parte della mia fortuna e del mio successo lavorativo. Invio in allegato qualche foto… a presto…

Enrico